L'esperto risponde - Tutela acquirenti casa
Fondo di solidarietà


Hanno diritto all'accesso alle prestazioni del Fondo e per una sola volta, anche nel caso in cui abbiano subito più perdite in relazione a diverse e distinte situazioni di crisi, coloro che possiedono i seguenti requisiti congiunti: a. aver subito a causa dell'insolvenza del costruttore perdite in denaro o di altri beni trasferiti al costruttore come corrispettivo per l’acquisto o l’assegnazione dell’immobile. b. non aver acquistato la proprietà o altro diritto reale di godimento sull’immobile dal costruttore stesso. Danno luogo alle prestazioni del Fondo le situazioni di perdita della proprietà del bene per effetto dell’azione revocatoria, soltanto nel caso in cui essa sia stata promossa ai sensi dell’articolo 67, secondo comma, del regio decreto 16 marzo 1942, n. 267. Rientrano nei benefici del Fondo coloro che si sono riacquistati la casa dalla curatela (asta o trattativa che sia). Inoltre, recentemente, rientrano nei benefici del Fondo anche coloro che hanno rogitato ma che per effetto del mancato frazionamento o della mancata cancellazione del mutuo ipotecario hanno dovuto corrispondere alle banche altri soldi [i cosiddetti rogitati].