Notizie
04/05/2009
Basta il possesso della TV per dover pagare il canone


Il 31 marzo 2009 la Corte europea di Strasburgo ha stabilito che il canone di abbonamento alla Rai è dovuto a prescindere dall'uso dell'apparecchio radio-televisivo (sintonizzato su canali Rai o canali privati) oppure alla ricezione dei canali (canali di Tv estere piuttosto che italiane) essendo, piuttosto, connesso al semplice possesso.
La sentenza della Corte europea di Strasburgo in merito al canone precisa che si tratta "di una imposta dovuta in ragione del possesso di un apparecchio atto a ricevere qualsiasi programma televisivo" e aggiunge che "il canone Rai costituisce in effetti un'imposta destinata al finanziamento del servizio pubblico della radio-telediffusione".
Fonte: Agenzia delle Entrate