Compravendita - Mutui
13/05/2011
Separazione dei coniugi con mutuo cointestato, chi detrae gli interessi?


L'agenzia delle Entrate (vedi punti 1.1 e 1.2 della circolare n. 20 del 13 maggio 2011) ha chiarito il caso del coniuge che, a seguito di un accordo di separazione, diventa proprietario unico della casa e si accolla il pagamento della parte di mutuo intestato al suo ex, allora passa a lui anche il diritto alla detrazione del 19% sugli interessi passivi maturati sull’intera somma. Lo sconto d’imposta spetta anche in caso di “accollo interno”, senza cioè che sia intervenuta alcuna modifica del contratto stipulato con la banca. La regola non cambia nel caso in cui l’appartamento acquistato da uno solo dei due coniugi venga assegnato poi, con la sentenza di separazione, all’altro che, a questo punto, pagherà il mutuo.
La condizione, in entrambe le ipotesi, è che l’accollo risulti da un atto pubblico o scrittura privata autenticata e che le quietanze di pagamento siano integrate dall’attestazione che l’intero onere è stato sostenuto dal coniuge proprietario.
Fonte: Agenzia delle Entrate