Locazione - Fisco
19/10/2012
Il canone della sublocazione rientra nei redditi diversi


Il canone versato dal sublocatario al sublocatore dell’immobile concesso in sublocazione rientra, ai fini fiscali, tra i redditi diversi. I redditi diversi costituiscono l’ultima categoria di reddito dal carattere eterogeneo e residuale in cui si articola l’Irpef, cioè l’insieme di redditi percepiti al di fuori dell’esercizio di imprese, arti o professioni e che non derivano da società commerciali o da lavoro dipendente o subordinato. La norma di riferimento è l’articolo 67, comma 1, lettera h), del Tuir, la quale, tra l’altro, prevede che siano da considerare come diversi i redditi derivanti dalla concessione in usufrutto e dalla sublocazione di beni immobili, dall’affitto, locazione, noleggio o concessione in uso di veicoli, macchine e altri beni mobili, dall’affitto e dalla concessione in usufrutto di aziende.