Locazione - Fisco
15/11/2013
L'usufruttuario può scegliere la cedolare secca


Possono usufruire della cedolare secca i proprietari e i titolari di diritti reali di godimento (usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi) sugli immobili abitativi concessi in locazione a terzi al di fuori dell’esercizio di imprese, arti o professioni. In altri termini, devono essere soggetti passivi Irpef che, in relazione alla locazione posta in essere, conseguono reddito fondiario. Alla nuda proprietà non si accompagna un diritto reale di godimento del bene cui è relativa. L’opzione per la cedolare secca effettuata dal nudo proprietario, non tenuto a denunciare il reddito prodotto dall’immobile, non ha pertanto alcuna validità. La stessa dovrà quindi essere, nel caso, effettuata dall’usufruttuario.
Fonte: Agenzia delle Entrate