Compravendita - Mutui
20/12/2013
Come detrarre gli interessi fra i coniugi titolari di più case e più mutui


Il coniuge che ha acquistato una casa al 50% con moglie o marito ed ha poi ricevuto in donazione la quota del consorte sull’abitazione principale può detrarre gli interessi passivi solo in relazione alla quota di mutuo a proprio carico, pari appunto al 50%. Considerato che il limite massimo di spesa detraibile è fissato a 4mila euro (articolo 15, comma 1, lettera b, del Tuir), può quindi fruire della detrazione su un importo non superiore a 2mila euro. Invece, il coniuge che per ipotesi ha acquistato un’altra abitazione, finanziandosi tramite altro contratto di mutuo, potrà fruire, per il periodo di tempo in cui era oltre che mutuatario anche comproprietario dell’immobile donato, della detrazione dei relativi interessi passivi per la parte rimasta a suo carico (50%), nonché della detrazione delle spese ammesse per il secondo mutuo per un importo complessivo annuo non superiore al tetto di 4mila euro (circolare n.39/2010).
Fonte: Agenzia delle Entrate