Locazione - Fisco
16/01/2014
Anche i canoni non incassati a volte vanno dichiarati


I canoni non percepiti, nel caso di locazioni a uso abitativo, possono non essere dichiarati dal momento della conclusione del procedimento di convalida dello sfratto per morosità del conduttore (articolo 26, comma 1, del Tuir). Nella diversa ipotesi di locazioni di immobili per uso diverso da quello abitativo, i canoni vanno invece sempre dichiarati, così come risultano dal contratto di locazione, anche se non percepiti, in quanto, in tal caso, rileva il momento formativo del reddito e non quello percettivo (vedi la circolare ministeriale n. 150 del 1999).
Fonte: Agenzia delle Entrate