Casa e Condominio - Fisco
13/02/2014
Gli acquisti degli arredi agevolabili con il bonus fiscale 50%


Il "bonus arredi" è previsto per le spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2014 per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe energetica non inferiore alla A+ (A per i forni), per le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica. Tra i mobili agevolabili sono ricompresi, a titolo esemplificativo, letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, nonché i materassi e gli apparecchi di illuminazione che costituiscono un necessario completamento dell’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione. Non sono agevolabili, invece, gli acquisti di porte, di pavimentazioni, di tende e tendaggi, nonché di altri complementi di arredo. Per quanto riguarda l’individuazione dei grandi elettrodomestici, è invece necessario fare riferimento all’elenco di cui all’allegato 1B del Dlgs 151/2005, secondo cui rientrano in quella classificazione, a titolo esemplificativo, frigoriferi, congelatori, lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, apparecchi di cottura, stufe elettriche, piastre riscaldanti elettriche, forni a microonde, apparecchi elettrici di riscaldamento, radiatori elettrici, ventilatori elettrici, apparecchi per il condizionamento (vedi la circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 29/E del 2013).