Compravendita - Fisco
06/03/2014
Perdita del bonus "prima casa" ricevuta per donazione


L’agevolazione "prima casa", che - in caso di donazione - comporta l’applicazione in misura fissa delle imposte ipotecaria e catastale, è applicabile ai trasferimenti della proprietà di case di abitazione non di lusso e per la costituzione o il trasferimento di diritti immobiliari relativi alle stesse, derivanti da successioni o donazioni, qualora il beneficiario sia in possesso dei requisiti e sussistano le altre condizioni previste in materia di acquisto della prima abitazione (articolo 69, commi 3 e 4, della legge n. 342 del 2000). Si decade dal beneficio nel caso in cui l’immobile sia ceduto prima di cinque anni dall’acquisto per successione o per donazione e non si proceda entro un anno all’acquisto di una nuova abitazione principale. In questa ipotesi, sarà recuperata la differenza tra le imposte pagate con applicazione del beneficio e quelle dovute ordinariamente. Inoltre, saranno dovuti gli interessi e la sanzione pari al 30% della differenza d'imposta.
Fonte: Agenzia delle Entrate