Casa e Condominio - Fisco
26/09/2014
Le comunicazioni da fare al fisco in caso di lavori in corso


I contribuenti che intendono usufruire della detrazione per lavori di ristrutturazione edilizia non devono inviare alcuna comunicazione all’Agenzia delle Entrate in caso di prosecuzione dei lavori. Però, se gli interventi consistono nella prosecuzione di lavori iniziati in anni precedenti, per determinare il limite massimo delle spese detraibili si deve tener conto di quanto già speso in quegli anni (articolo 16-bis, comma 4/31, del Testo Unico dell'Imposta sui Redditi).
Chi invece effettua interventi di riqualificazione energetica, qualora i lavori proseguano oltre il periodo d’imposta nel quale sono iniziati, è tenuto a inviare un apposito modello all’Agenzia delle Entrate per comunicare le spese sostenute nei periodi d’imposta precedenti; se gli interventi proseguono per più anni, il modello deve essere presentato per ciascun periodo di imposta (articolo 29, comma 6, Dl 185/2008). A tal proposito, si segnala che l'articolo 12 del decreto legislativo sulle "semplificazioni fiscali", che ha ricevuto il via libera dal Consiglio dei ministri del 19 settembre, prevede l'abrogazione di questo adempimento.