Compravendita - Fisco
20/11/2014
Il trasferimento della residenza nei termini è indispensabile per il bonus prima casa


La Corte di Cassazione, con la sentenza del 17 ottobre 2014 n. 22002, ha avuto modo di continuare nella sua attività di elaborazione della casistica delle cause di forza maggiore che possono essere invocate dai contribuenti per evitare la decadenza dal beneficio agevolativo previsto per chi acquista un immobile con l’impegno di adibirlo ad abitazione principale.
Nel dettaglio la sentenza sopra citata ha stabilito che il trasferimento della residenza nell’immobile acquistato è elemento essenziale per conseguire il beneficio delle agevolazioni prima casa, la cui decadenza non può essere impedita né da motivi di salute riguardanti l’acquirente né da opere di consolidamento dell’edificio limitrofo.