Casa e Condominio - Risparmio energetico
27/01/2015
Bonus 65% stop alla comunicazione in caso di lavori eseguiti in più anni


Il "decreto semplificazioni” (articolo 12 del Decr. Lgs.n. 175 del 2014) ha soppresso l’obbligo, per i contribuenti interessati alla detrazione per interventi di riqualificazione energetica, di inviare l’apposita comunicazione all’Agenzia delle Entrate, qualora i lavori proseguano oltre il periodo d’imposta in cui sono iniziati. L’omesso o irregolare assolvimento dell’adempimento comportava, precedentemente, l’applicazione della sanzione in misura fissa, da 258 a 2.065 euro (articolo 11, comma 1, Decr. Lgs. n. 471 del 1997), prevista per omesso o irregolare invio di ogni comunicazione prescritta dalle norme tributarie (circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 21/E del 2010). In seguito all'abrogazione dell'obbligo, in virtù del principio del favor rei (articolo 3, comma 2, Decr. Lgs. n. 472 del 1997), la sanzione non è più applicabile, anche in relazione a fattispecie di omesso o irregolare invio della comunicazione commesse prima dell’entrata in vigore del decreto per le quali, alla medesima data, non sia intervenuto provvedimento di irrogazione definitivo (circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 31/E del 2014).