Compravendita - Mutui
10/02/2015
Attenzione a detrarre tutti gli interessi quando c'è un contributo


È possibile detrarre gli interessi passivi sostenuti per un contratto di mutuo ipotecario finalizzato all’acquisto della propria abitazione principale nei limiti di quanto realmente rimasto a carico. Pertanto, qualora si sia usufruito di contributi concessi dallo Stato o da enti, sarà possibile beneficiare dello sconto di imposta solo per quanto riguarda la parte eccedente quanto ricevuto. Ciò in quanto, per principio di carattere generale, per fruire della detrazione relativa agli oneri, è necessario che essi siano rimasti effettivamente a carico del contribuente (circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 108 del 1996). Qualora il contributo stesso venga corrisposto in un periodo d'imposta successivo a quello in cui il contribuente ha usufruito della detrazione relativamente all'intero importo degli interessi passivi, quanto percepito andrà assoggettato a tassazione separata quale onere rimborsato (articolo 17, comma 1, lettera n-bis, del Testo Unico sull'Imposta di Registro).