Casa e Condominio - Fisco
26/02/2015
Quali voci di spesa rientrano nel bonus fiscali


Il "bonus arredi" spetta per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici finalizzati all’arredo di immobili oggetto di interventi di ristrutturazione agevolati con la detrazione d'imposta del 50%, fino a un limite massimo di 10mila euro per unità immobiliare. Nell’importo delle spese sostenute per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici possono essere considerate anche le spese di trasporto e di montaggio dei beni acquistati (vedi la circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 29/E del 2013). Non rientrano, invece, le spese per il ritiro e lo smaltimento dei vecchi mobili.