Casa e Condominio - Sicurezza
19/03/2015
Il DURC vale 90 giorni


L’Inps, con il messaggio n. 1894 del 16 marzo 2015, recependo quanto disposto dal Ministero del Lavoro con la nota n. 3899 del 2015, comunica che a decorrere dal 1° gennaio 2015, la validità del Durc (Documento Unico di Regolarità Contributiva), emesso per lavori edili privati, passa da 120 a 90 giorni.
In attesa dell’emanazione del decreto ministeriale di cui al comma 2, dell’art. 4 del D.L. n. 34 del 2014 convertito, con modificazioni, dalla L. n. 78 del 2014, con il quale verranno ridefiniti i requisiti di regolarità, i contenuti e le modalità della verifica stessa, il Ministero ha chiarito che la validità di tali documenti, rilasciati dal 1° gennaio scorso “in relazione ai lavori edili per i soggetti privati” è, pertanto, di 90 giorni.

A tal fine, l’applicativo dello Sportello unico previdenziale è stato aggiornato al fine di riportare a 90 giorni il periodo di validità dei Durc relativi ai lavori privati in edilizia che, pertanto, recheranno in calce la dicitura “il presente certificato è valido 90 giorni dalla data di emissione”.