Compravendita - Fisco
02/04/2015
Addio bonus "prima casa" se non si trasferisce la residenza


Il contribuente perde i benefici prima casa se non trasferisce la residenza nel Comune di ubicazione dell’immobile entro il termine di diciotto mesi dall’acquisto. Le lungaggini burocratiche per il rilascio delle autorizzazioni edilizie necessarie alle opere di ristrutturazione dell’immobile non sono configurabili come causa di forza maggiore, ostativa all’adempimento dell’obbligo legale di trasferimento della residenza.
È quanto ribadito dalla Corte di cassazione, con la sentenza n. 4800 del 2015.