Casa e Condominio - Fisco
05/06/2015
La detrazione fiscale per il recupero edilizio compete a chi paga


È consentita la detrazione delle spese documentate, sostenute ed effettivamente rimaste a carico dei contribuenti che possiedono o detengono, sulla base di un titolo idoneo, l’immobile sul quale sono effettuati gli interventi di recupero del patrimonio edilizio (articolo 16-bis, comma 1, del Testo Unico sull'Imposta dei Redditi). Se l’ordinante è un soggetto diverso dal soggetto indicato nel bonifico quale beneficiario della detrazione, la stessa deve essere fruita da quest’ultimo, nel rispetto degli altri presupposti previsti dalla normativa, ritenendosi in tal modo soddisfatto il requisito circa la titolarità del sostenimento della spesa (circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 17/E del 2015).