Casa e Condominio - Fisco
06/07/2015
Le caratteristiche del bonifico bancario per fruire del bonus recupero edilizio


Per fruire del "bonus ristrutturazioni", è necessario effettuare il pagamento con bonifico bancario o postale dal quale risulti la causale del versamento con riferimento alla norma agevolativa (articolo 16-bis del Dpr 917/1986), il codice fiscale del beneficiario della detrazione e il numero di partita Iva o il codice fiscale del beneficiario del pagamento. Pertanto, se il bonifico effettuato con dati mancanti ha pregiudicato il rispetto da parte della banca (o di Poste italiane) dell'obbligo di operare la prescritta ritenuta d'acconto all'atto dell'accredito delle somme, per non perdere la detrazione è possibile ripetere il pagamento alla ditta tramite un nuovo bonifico corretto (risoluzione dell'Agenzia delle Entrate n. 55/2012). Se la ripetizione del pagamento avviene in un anno successivo a quello di sostenimento delle spese originarie, il contribuente può accedere alla detrazione, cominciando dall’anno d’imposta in cui è stato effettuato il pagamento corretto.