Compravendita - Fisco
07/08/2015
Accettazione d'eredità e pagamento dei debiti del defunto


L’accettazione dell’eredità, che può avvenire in via espressa o tacita (articolo 474 del codice civile), comporta tra i vari effetti anche la successione dei debiti del defunto. In altri termini, l’erede subentra nelle situazioni giuridiche debitorie, anche fiscali, del de cuius. Gli eredi sono quindi tenuti a rispondere in solido delle obbligazioni tributarie (tributi e relativi interessi) il cui presupposto si è verificato anteriormente alla morte del dante causa (articolo 65 del Dpr n. 600 del 1973). Non sono invece trasmissibili le sanzioni, in quanto personali (articolo 8 del Decr. Lgs n. 472 del 1997); ne va quindi richiesto lo sgravio all’Amministrazione finanziaria.