Compravendita - Fisco
04/08/2015
L'eredità consente di fruire del bonus "prima casa"


Quando si eredita un immobile prima dei cinque anni dall’acquisto agevolato effettuato dal de cuius, non c’è alcun obbligo in capo agli eredi di non rivendere lo stesso per il periodo residuo. Se, però, il bene viene acquistato per successione usufruendo dei benefici prima casa (e quindi pagando le imposte ipotecaria e catastale nella misura fissa di 200 euro ciascuna e non, rispettivamente, al 2 e all’1%), decorre un nuovo vincolo quinquennale di non rivendita del bene. In caso di cessione dell'immobile anzitempo, se non si procede entro un anno al riacquisto di altro immobile da adibire a propria abitazione principale, si decade dal beneficio, con recupero dell’imposta e applicazione delle relative sanzioni.