Casa e Condominio - Fisco
22/09/2015
I bonus per l'edilizia in presenza di banca o impresa non italiana


Ai fini delle detrazioni fiscali, gli interventi di ristrutturazione e di risparmio energetico possono essere eseguiti anche da imprese non residenti in Italia, purché l'immobile oggetto dell'intervento si trovi sul territorio dello Stato italiano (vedi la circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 57/E del 1998). La detrazione spetta sia nel caso in cui i materiali e la manodopera siano forniti da ditta estera, sia quando i materiali siano forniti da ditta estera e la loro posa sia, invece, effettuata da ditta italiana (o viceversa). Se il pagamento dei lavori viene effettuato da una banca estera, questa non potrà effettuare la prescritta ritenuta dell'8% e si perderà il diritto alla detrazione. Nessun problema, invece, nel caso contrario, in cui il bonifico venga effettuato da una banca italiana su un conto corrente aperto presso una banca estera.