Compravendita - Fisco
24/11/2015
L'agevolazione fiscale "prima casa" quando l'immobile è da ultimare


L’agevolazione prima casa spetta anche in caso di acquisto di un immobile in corso di costruzione. Per usufruire del beneficio, è necessario avere la residenza nel comune in cui è ubicato l’appartamento o trasferirvela entro 18 mesi dall’acquisto (nota II-bis all’articolo 1 della Tariffa, parte prima, allegata al Dpr n. 131 del 1986). Ai fini del calcolo del periodo di 18 mesi, occorre riferirsi alla data di acquisto e non al momento in cui termina la costruzione. In tal senso, si è espressa anche la Corte di Cassazione con la sentenza n. 2527 del 2014, secondo la quale il ritardo nel rilascio del certificato di abitabilità di un immobile in costruzione non rappresenta una causa di forza maggiore, cioè una situazione imprevista e imprevedibile al momento della stipula dell’atto, unica deroga ammessa al principio del trasferimento della residenza entro 18 mesi.