Compravendita - Fisco
30/11/2015
Per le agevolazioni "prima casa" la decadenza è esclusa solo in casi eccezionali


In tema di benefici fiscali cosiddetti “prima casa”, la Corte di Cassazione ha ribadito il principio secondo cui la forza maggiore o il caso fortuito, idonei ad impedire la decadenza dell’acquirente che non abbia provveduto a trasferire la residenza nel Comune di ubicazione dell’immobile entro il termine di diciotto mesi dall’acquisto, deve consistere in un evento inevitabile ed imprevedibile, non ravvisabile, pertanto, né in caso di mancata ultimazione di un appartamento in costruzione, né in caso di protrazione di lavori di straordinaria manutenzione di un immobile già edificato.
Corte di Cassazione, sentenza n. 23227 del 13 novembre 2015