Casa e Condominio - Fisco
22/12/2015
Prima si iniziano i lavori poi si acquistano gli arredi


L'agevolazione per l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici spetta per le spese sostenute, dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2016, dai contribuenti che fruiscono della detrazione per interventi di recupero del patrimonio edilizio prevista dall’articolo 16-bis del Testo Unico dell'Imposta sui Redditi. L’acquisto deve essere finalizzato all’arredo di un immobile oggetto di ristrutturazione edilizia. Le spese per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici possono essere sostenute anche prima di quelle relative alla ristrutturazione dell’immobile, a condizione che siano stati già avviati i lavori di ristrutturazione dell’immobile cui i beni sono destinati. Pertanto, la data di inizio lavori deve essere anteriore a quella in cui sono sostenute le spese per i mobili, anche se non occorre che le spese di ristrutturazione siano sostenute prima di quelle per l’arredo dell’abitazione (vedi la circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 29/E del 2013).