Compravendita - Mutui
01/02/2016
Quando si acquista e si perde il diritto a detrarre gli interessi passivi


È possibile detrarre il 19% dell’Irpef dovuta, su un importo massimo di 4mila euro, per interessi passivi, oneri accessori e quote di indicizzazione, pagati per mutui ipotecari contratti per l'acquisto dell'unità immobiliare da adibire ad abitazione principale propria o di un familiare, entro un anno dall'acquisto stesso; in caso contrario, si perde la possibilità di usufruire della detrazione. Il diritto al beneficio cessa dall'anno successivo a quello in cui l'appartamento non è più adibito ad abitazione principale, ma si riacquista a decorrere dal momento in cui lo stesso torna a essere utilizzato come abitazione principale (vedi il paragrafo 1.3 della circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 55/E del 2001).