Casa e Condominio - Fisco
09/02/2016
Per ogni alloggio ristrutturato compete un bonus arredi


I contribuenti che fruiscono della detrazione per interventi di recupero del patrimonio edilizio possono fruire di un’ulteriore riduzione d’imposta per l’acquisto di mobili, relativamente alle spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2016. Chi esegue lavori di ristrutturazione su più unità immobiliari ha diritto al beneficio più volte: l’importo massimo di 10mila euro va, infatti, riferito a ciascuna unità abitativa oggetto di ristrutturazione (vedi la circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 29/E del 2013). Qualora, invece, vengano effettuati diversi interventi edilizi agevolabili su un’unica unità immobiliare, la detrazione spetta una sola volta nel limite massimo di 10mila euro.