Casa e Condominio - Fisco
12/02/2016
L'erede gode del bonus recupero edilizio se detiene l'alloggio


Nel caso di decesso di un contribuente avente diritto alla detrazione Irpef di cui all'articolo 1 della legge n. 449 del 1997, la fruizione del beneficio si trasmette, per le quote ancora non detratte, esclusivamente all'erede che conserva la materiale e diretta detenzione del bene (articolo 16-bis, comma 8, del Testo Unico dell'Imposta sui Redditi). Ai fini della detrazione del 36% (ovvero del 50%, per le spese sostenute dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2016), rileva il criterio del possesso dell’immobile al 31 dicembre del periodo d'imposta interessato dalla successione. Non è, infatti, prevista una ripartizione della detrazione pro-quota; conseguentemente, l'erede ne usufruirà per intero. Naturalmente, qualora la detenzione dell'immobile venga esercitata congiuntamente da più eredi, la detrazione sarà ripartita tra gli stessi in parti uguali.