Locazione - Fisco
11/04/2016
Quale sorte fiscale tocca alle somme versate dal conduttore sfrattato


Qualora il locatore si sia materialmente adoperato per sfrattare l’inquilino, le somme versate da quest’ultimo hanno natura risarcitoria e scontano, all’atto della registrazione, l’aliquota del 3% prevista per gli atti a contenuto patrimoniale (articolo 9 della parte prima della tariffa allegata al Dpr n. 131 del 1986). Le indennità di occupazione di immobili non costituiscono infatti canoni di locazione (con conseguente applicabilità dell’imposta di registro al 2%), ma assumono, invece, una connotazione risarcitoria del danno derivante dalla mancata utilizzazione del bene da parte del proprietario (vedi la circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 43/E del 2007).