Casa e Condominio - Risparmio energetico
12/04/2016
I vantaggi fiscali di sostituire la caldaia


Gli interventi di recupero del patrimonio edilizio effettuati su una singola unità immobiliare, per i quali è possibile usufruire della detrazione attualmente del 50%, costituiscono presupposto per accedere anche al bonus mobili, qualora si configurino almeno come interventi di manutenzione straordinaria (paragrafo 3.2 della vedi la circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 29/E del 2013). Gli interventi finalizzati al risparmio energetico sono riconducibili alla manutenzione straordinaria per espressa previsione normativa (vedi il paragrafo 5.1 della circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 11/E del 2014). La sostituzione della caldaia, in quanto qualificabile come intervento di manutenzione straordinaria, consente pertanto l’accesso al bonus arredi, in presenza di risparmi energetici conseguiti rispetto alla situazione preesistente (vedi il paragrafo 1.5 della circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 3/E del 2016).