Casa e Condominio - Fisco
21/04/2016
A chi compete il bonus per il recupero edilizio


La detrazione Irpef per le spese relative a interventi di recupero del patrimonio edilizio residenziale, fino a un ammontare massimo delle stesse di 96mila euro per unità immobiliare (fino a tutto il 2016), spetta al possessore (o al detentore) dell'immobile che ha sostenuto le spese, nella misura in cui le stesse sono rimaste effettivamente a suo carico (vedi l'articolo 16-bis del Testo Unico dell'Imposta sui Redditi). Hanno diritto alla detrazione sia il nudo proprietario che l’usufruttuario, quest’ultimo in quanto titolare di un diritto reale di godimento sull’immobile. Per verificare in concreto a chi spetti la detrazione, è necessario verificare chi sostiene materialmente le spese (vedi la circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 57/E del 1998).