Notizie
20/05/2016
Più chiarezza e rigore nell'addebito dei consumi di acqua


Fatturazioni sempre più rispondenti ai consumi effettivi di acqua grazie a nuovi obblighi di lettura, con almeno due tentativi all'anno; nuove modalità e garanzie per incentivare l'autolettura, comunicabile via telefono, web-chat o sms; obbligo di garantire l'installazione e il corretto funzionamento dei contatori, conservazione dei dati di misura per 5 anni perché si possano utilizzare per le verifiche. Sono le principali novità introdotte dall'Autorità per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico con la delibera n. 218/2016/R/idr che, da luglio 2016 per le fasi preparatorie e piena operatività da gennaio 2017, introduce una disciplina uniforme a livello nazionale per garantire più certezza nella determinazione dei consumi di acqua ai fini della fatturazione, promuovendo anche l'utilizzo efficiente della risorsa idrica, per la riduzione degli sprechi e una maggiore consapevolezza nelle scelte di consumo.
Fonte: Autorità per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico