Notizie
28/06/2016
Misurare l'effettivo consumo di suolo per cambiare verso


Il centro di Ricerca CRISP (Università di Napoli Federico II e Consiglio Nazionale delle Ricerche), con i dati dell’ISPRA e la collaborazione dell’Istituto Nazionale di Urbanistica, ha realizzato, dopo tre anni di lavoro, SOILMONITOR uno strumento innovativo per la valutazione del consumo di suolo a scala nazionale.
Il consumo di suolo dovuto a cambiamenti del suo uso (per espansione urbana e industriale) è oramai considerata la più importante minaccia globale al suolo e alle funzioni ambientale che esso fornisce. In Italia, tra il 2008 e il 2013, il fenomeno ha riguardato mediamente 55 ettari al giorno pari a 7 metri quadrati di territorio persi ogni secondo, pari ad una superficie di circa 40000 campi di calcio persa annualmente. L’attualità del tema è stato già al centro di diverse iniziative del vasto programma di incontri organizzati dal Consiglio Nazionale delle Ricerche ad Expo2015, in cui sono stati coinvolti esperti e società civile. Ad oggi, tuttavia, non sembrano esserci significative inversioni di tendenza a scala globale, europea e italiana.
E’ quindi necessario fare di più!
Fonte: Consiglio nazionale delle Ricerche