Casa e Condominio - Fisco
23/06/2016
L'erede del conduttore prosegue nel godimento delle detrazioni fiscali


La detrazione dall’Irpef per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio spetta anche il conduttore detentore dell’immobile che può accedere al beneficio fiscale, a ricorrere delle condizioni previste dalla normativa fiscale (vedi la circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 57/E del 1998). In caso di decesso dell’avente diritto, la fruizione dell’agevolazione fiscale si trasmette, per intero, esclusivamente all'erede che conservi la detenzione materiale e diretta del bene. Conseguentemente, l’erede del conduttore che subentra nella titolarità del contratto di locazione e conserva la detenzione materiale e diretta del bene potrà portare in detrazione le rate residue (vedi la circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 13/E del 2013).