Casa e Condominio - Fisco
31/08/2016
Alcuni lavori edili nel bagno sono esclusi dal bonus fiscale


L’intervento di sostituzione della vasca da bagno con altra vasca con sportello apribile o con box doccia va inquadrato tra quelli di manutenzione ordinaria; pertanto, non è agevolabile ai sensi dell’articolo 16-bis del Testo Unico dell'Imposta sui Redditi. Non può neanche essere considerato come intervento diretto alla eliminazione delle barriere architettoniche, non presentando le caratteristiche tecniche di cui al Decreto Ministeriale n. 236 del 1989 (vedi il paragrafo 1.6 della circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 3/E del 2016). La sostituzione della vasca (e, in generale, dei sanitari), singolarmente non agevolabile, può fruire del beneficio fiscale solo nell’ipotesi in cui sia integrata o correlata a interventi maggiori per i quali compete la detrazione d’imposta in forza del carattere assorbente della categoria di intervento superiore rispetto a quella inferiore (vedi la circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 57/E del 1998).