Casa e Condominio - Fisco
26/08/2016
Bonus arredi, istruzioni sulle modalità di pagamento


Il pagamento delle spese sostenute per l’acquisto dei mobili destinati ad arredare l’abitazione principale della giovane coppia può essere effettuato, alternativamente, con bonifico bancario o postale o con carta di debito o credito. Qualora il pagamento sia disposto con bonifico, non occorre utilizzare quello - soggetto a ritenuta - appositamente predisposto da banche e Poste italiane Spa per le spese di ristrutturazione edilizia. Non è in ogni caso consentito l’impiego di assegni bancari, contanti o altri mezzi di pagamento (vedi il paragrafo 2.4 della circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 7/E del 2016).