Compravendita - Fisco
21/12/2016
Se salta il bonus "prima casa" può risponderne anche il venditore


Quando la decadenza dai benefici “prima casa” è dovuta a circostanze – nella specie alle caratteristiche di lusso dell’immobile – non imputabili in via esclusiva a un determinato comportamento dell’acquirente, il venditore è solidalmente responsabile per il pagamento dell’imposta di registro, in applicazione dell’articolo 57 del Testo unico dell’imposta di registro.
Corte di Cassazione, sentenza n. 24400 del 30 novembre 2016