Casa e Condominio - Fisco
06/01/2017
A chi assegnare il bonus recupero edilizio sull'alloggio alienato


In caso di vendita dell’unità immobiliare sulla quale sono stati realizzati interventi di recupero del patrimonio edilizio, la detrazione non utilizzata in tutto o in parte è trasferita, per i rimanenti periodi di imposta, salvo diverso accordo delle parti, all’acquirente persona fisica dell’immobile (vedi l'articolo 16-bis, comma 8, Tuir). Diversamente, se viene venduta solo una quota dell’immobile oggetto di recupero edilizio, il diritto alla detrazione non si trasferisce all’acquirente e il venditore continuerà a beneficiare della detrazione (vedi la circolare ministeriale n. 95 del 12 maggio 2000, paragrafo 2.1.13; la circolare dell'Agenzia delle Entrate 24/E del 10 giugno 2004, paragrafo 1.8). Tuttavia, se la quota viene ceduta al proprietario della quota restante che, in tal modo, diventa proprietario esclusivo dell’immobile, la detrazione è trasferita all’acquirente, fatto salvo il diverso accordo delle parti. In questo caso, infatti, verificandosi il consolidamento dell’intera proprietà in capo all’acquirente, si realizza una fattispecie assimilabile alla cessione dell’intera unità immobiliare (vedi la risoluzione dell'Agenzia delle Entrate 77/E del 24 marzo 2009 e circolare 25/E del 19 giugno 2012, paragrafo 1.3).