Notizie
28/03/2017
Chi cede il bonus per il risparmio energetico deve comunicarlo al Fisco


Entro il prossimo 31 marzo gli amministratori di condominio sono tenuti a trasmettere alla banca dati del Fisco la comunicazione di cessione dell’“ecobonus”, maturato in relazione alle spese sostenute nel 2016 per interventi di riqualificazione energetica sulle parti comuni degli edifici, da parte di quei condòmini che l’hanno “girato” ai fornitori.
Con la comunicazione, l’amministratore (o, in caso di condominio minimo, il condomino incaricato) deve fornire:
il totale della spesa sostenuta nel 2016;
l’elenco dei bonifici effettuati;
il codice fiscale dei condòmini che hanno ceduto il credito;
l’importo del credito ceduto da ciascun condomino;
il codice fiscale dei fornitori destinatari e l’importo totale del credito ceduto a ciascuno di essi.
Attenzione al rispetto della scadenza, in quanto il mancato invio rende inefficace la cessione del credito.