Casa e Condominio - Fisco
23/03/2017
Alle giovani famiglie che compran casa spetta il bonus arredi


Anche le giovani coppie conviventi more uxorio (in cui almeno uno dei due non abbia superato i trentacinque anni), acquirenti di una unità immobiliare da adibire ad abitazione principale, hanno diritto, al ricorrere di tutte le condizioni richieste dalla legge, alla detrazione Irpef del 50% delle spese sostenute per l’acquisto di mobili ad arredo della medesima abitazione. L’agevolazione spetta per le spese effettuate nel 2016 ed è calcolata su un ammontare complessivo non superiore a 16mila euro. Per le giovani coppie conviventi more uxorio, la convivenza deve durare da almeno tre anni. Tale condizione deve risultare soddisfatta nell’anno 2016 ed essere attestata o dall’iscrizione dei due componenti nello stesso stato di famiglia o mediante un’autocertificazione resa ai sensi del Dpr 445/2000 (vedi la circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 7/E del 31 marzo 2016, paragrafo 2).