Notizie
12/04/2017
Aumentano le vendite e calano i prezzi delle case


“Seppur in un quadro di maggiore oculatezza e rigore non vi è dubbio che la ripresa in atto presenti tratti di fragilità” - è quanto si legge nel primo Osservatorio sul Mercato Immobiliare 2017 di Nomisma presentato nei giorni scorsi a Milano presso Mediobanca.
Per l’Istituto di ricerca bolognese “la composizione della domanda rivela non solo il perdurante attendismo della componente di investimento, anche l’esposizione del comparto alle scelte delle banche e, più in generale, alla concretizzazione delle aspettative di crescita del Paese”.
È a causa al perdurante eccesso di offerta e alla relativa fragilità economica della domanda – per Nomisma – che si deve la dicotomia di andamento tra attività transattiva e evoluzione dei valori di mercato; infatti “all’impennata delle compravendite registrata lo scorso anno e protrattasi nei primi mesi di questo, seppur con accenti meno marcati, continua a far riscontro la flessione dei prezzi”. In particolare, per le città intermedie un chiaro calo di intensità della spinta ribassista non si è ancora registrato.
Fonte: Nomisma Società di Studi Economici