Notizie
07/06/2017
Rallenta la crescita della quantità di alloggi venduti


Nel I trimestre del 2017 sono state compravendute 122 mila abitazioni, quasi 10 mila in più rispetto all’omologo trimestre del 2016, pari a una crescita dell’8,6%. Ridimensionato il tasso rispetto ai valori dei rialzi rilevati nel corso del 2016.
Tra le aree del paese, sono state le Isole a mostrare il tasso di variazione più elevato, +11,9%, seppure riferito al più basso numero di scambi, circa 11 mila abitazioni compravendute. Nelle aree del Nord i rialzi sono stati entrambi vicini al 10%, con quasi 42 mila abitazioni compravendute nel Nord Ovest e quasi 23 mila nel Nord Est. Al Centro il rialzo è stato prossimo all’8% con più di 25 mila abitazioni scambiate e infine al Sud gli scambi sono saliti del 5,1%, superando le 21 mila unità compravendute.
In termini di superficie, nel I trimestre 2017, la superficie media dell’abitazione compravenduta è pari a circa 105 metri quadrati. Le superfici medie più elevate delle abitazioni scambiate si osservano nel Nord Est dove l’abitazione compravenduta ha superato i 112 metri quadrati, mentre le abitazioni più piccole, in media, sono state quelle acquistate nel Nord Ovest, quasi 101 metri quadrati.
Le abitazioni più scambiate nel I trimestre 2017 sono state quelle con superficie compresa tra 50 metri quadrati e 85 metri quadrati, oltre il 30% degli acquisti, e quelle nella classe di superficie tra 85 e 115 metri quadrati, il 27,5% del totale. I tagli più grandi si dividono in parti uguali quasi un terzo degli scambi, rappresentando ogni classe il 16% delle abitazioni compravendute. La quota di acquisti di unità di taglio più piccolo, fino a 50 metri quadrati, è stata del 9%. La distribuzione delle compravendite secondo il taglio dimensionale si presenta in tutte le aree del paese piuttosto simile alla distribuzione nazionale. Nel Nord Est, nel Sud e nelle Isole gli acquisti di abitazioni di dimensioni oltre i 115 metri quadrati hanno superato un terzo del totale. Al Centro e nel Nord Ovest oltre un terzo delle abitazioni scambiate ha una dimensione compresa tra 50 metri quadrati e 85 metri quadrati. Solo al Sud e nelle Isole le abitazioni più piccole, fino a 50 metri quadrati, hanno superato il 10% della quota degli acquisti.
Analizzando ancora il mercato delle abitazioni per classi dimensionali, i tassi tendenziali riferiti al I trimestre 2017 rispetto all’omologo trimestre del 2016, riportati in Tabella 4, risultano crescenti, su base nazionale, nel passare dalle abitazioni più piccole, dove il rialzo è stato del 6,7%, a quelle più grandi, oltre i 145 metri quadrati, con una crescita del 12%. A seguire questo andamento sono state le aree del Nord Ovest e del Sud mentre inverso è l’ordine nelle Isole dove i tassi di crescita più elevati si osservano per le case fino a 115metri quadrati.
Fonte: Osservatorio del Mercatori Immobiliare dell'Agenzia delle Entrate