Compravendita - Fisco
12/06/2017
Quando è possibile recuperare una parte dell'IVA sull'acquisto dell'alloggio


È possibile detrarre dall’Irpef lorda, fino alla concorrenza del suo ammontare, il 50% dell’importo corrisposto per il pagamento dell’Iva in relazione all’acquisto, effettuato entro il 31 dicembre 2017, di unità immobiliari nuove aventi destinazione residenziale, di classe energetica A o B, cedute dalle imprese costruttrici. La detrazione è ripartita in dieci quote costanti nell’anno in cui sono state sostenute le spese e nei nove periodi d’imposta successivi (vedi l'articolo 1, comma 56, legge n. 208 del 2015). Non è possibile fruire della detrazione dell’Iva relativa ad acconti eventualmente corrisposti nel 2015 o in anni precedenti poiché in quell’anno l’agevolazione non era vigente (vedi la circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 20/E del 18 maggio 2016, punto 10.3). È possibile, invece, fruire della detrazione per l’Iva corrisposta sugli acconti pagati nel 2016, sempreché il preliminare di acquisto sia stato registrato e il rogito sia stipulato entro il 2017, in quanto nel 2016 l’agevolazione era vigente e la detrazione è stata prorogata anche per gli acquisti di abitazioni avvenuti nel 2017 (vedi la circolare dell'Agenzia delle Entrate 7/E del 4 aprile 2017, pagina 244).