Compravendita - Normativa
27/07/2017
Quando è possibile detrarre il compenso per l'agente immobiliare


Dall’imposta lorda si detrae un importo pari al 19% dei compensi comunque denominati, pagati a soggetti di intermediazione immobiliare in dipendenza dell’acquisto dell’unità immobiliare da adibire ad abitazione principale, per un importo non superiore a 1.000 euro (vedi l'articolo 15, comma 1, lett. b-bis del Testo Unico dell'Imposta sui Redditi). L’agevolazione spetta anche per l’acquisto di diritti reali diversi dalla piena proprietà (come per esempio l’usufrutto), a condizione, però, che l’immobile sia adibito ad abitazione principale (vedi la circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 34/E del 4 aprile 2008, paragrafo 13).