Notizie
04/09/2017
Mercato immobiliare senza grandi novità


Aumentano, seppur di poco, i tempi di vendita delle abitazioni, ma diminuisce la “fetta” di operatori che segnalano pressioni al ribasso sulle quotazioni immobiliari. L’acquisto tramite mutuo ipotecario continua a interessare la maggior parte delle compravendite (circa l’80%), e anche il rapporto fra prestito e valore dell’immobile è rimasto su valori elevati, superiori al 70%.
Sono solo alcuni dei dati contenuti nel sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni in Italia, realizzato dalla Banca d’Italia, da Tecnoborsa e dall’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle entrate, relativo al secondo trimestre 2017.
L’indagine è stata condotta presso un campione rappresentativo di agenti immobiliari, dal 26 giugno al 21 luglio 2017, in 1.300 agenzie e offre un quadro dell’andamento del mercato residenziale italiano, con particolare riferimento all’attività di compravendita delle abitazioni, ai prezzi e alle prospettive del settore.