Notizie
11/10/2017
Maggiori tutele per gli acquirenti di immobili da costruire


È stata approvata dal Parlamento la legge Delega al Governo per la riforma delle discipline della crisi di impresa e dell'insolvenza (modifiche alla legge fallimentare).
Il disegno di legge contiene delle importanti novità in materia di tutela degli acquirenti di immobili in corso di costruzione.
Infatti, l'articolo 12 prevede:

1. Il Governo è delegato ad adottare, con le modalità e nei termini di cui all'articolo 1, disposizioni in
materia di tutela dei diritti patrimoniali degli acquirenti di immobili da costruire, secondo i seguenti
princìpi e criteri direttivi:

a) al fine di garantire il controllo di legalità da parte del notaio sull'adempimento dell'obbligo di
stipulazione della fideiussione di cui agli articoli 2 e 3 del decreto legislativo 20 giugno 2005, n. 122,
nonché dell'obbligo di rilascio della polizza assicurativa indennitaria di cui all'articolo 4 del medesimo
decreto legislativo, stabilire che l'atto o il contratto avente come finalità il trasferimento non
immediato della proprietà o di altro diritto reale di godimento su un immobile da costruire, nonché
qualunque atto avente le medesime finalità, debba essere stipulato per atto pubblico o per scrittura
privata autenticata;

b) prevedere che dall'inadempimento dell'obbligo assicurativo di cui all'articolo 4 del citato decreto
legislativo n. 122 del 2005 consegua la nullità relativa del contratto, nei termini previsti dall'articolo 2, comma 1, del medesimo decreto legislativo.

A breve seguirà un comunicato stampa di Assocond-Conafi.