Casa e Condominio - Normativa
16/11/2017
Incentivi fiscali per conservare le case sottoposte alle tutele delle Stato


A favore dei contribuenti che sostengono spese per la manutenzione, protezione e restauro delle cose vincolate ai sensi del Codice dei beni culturali e del paesaggio (D. lgs n. 42 del 2004) e della disciplina degli archivi di Stato (Dpr n. 1409 del 1963) è prevista una detrazione dall’imposta lorda pari al 19%. La detrazione è cumulabile con quella per le spese sostenute per interventi di recupero del patrimonio edilizio, prevista dall’articolo 16-bis del Testo Unico dell'Imposta sui Redditi, ma in tal caso è ridotta del 50% (vedi la circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 57 del 24 febbraio 1998, paragrafo 5 e la circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 3/E del 2 marzo 2016, paragrafo 1.8). La riduzione è da intendersi riferita esclusivamente alla parte di spesa per la quale il contribuente, contemporaneamente, fruisce anche della detrazione per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio. Pertanto, le spese per le quali non spetta tale ultima detrazione (in quanto eccedenti i limiti ivi previsti) possono essere interamente ammesse alla detrazione del 19% (vedi la circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 7/E del 4 aprile 2017, pagina 121).