Compravendita - Fisco
12/02/2018
Per godere del bonus "prima casa" bisogna trasferire la residenza


Se il costruttore-venditore ritarda a consegnare l’immobile, per non perdere i benefici fiscali “prima casa”, l’acquirente può trasferire la residenza – entro il termine di legge – presso un altro indirizzo. L’articolo 1, nota II-bis, lettera a), parte prima della Tariffa allegata al D.P.R. n. 131 del 1986, subordina il riconoscimento dell’agevolazione alla circostanza che la residenza sia trasferita, nel termine di diciotto mesi, nel comune in cui è ubicato l’immobile e non necessariamente nell’abitazione acquistata.
Corte di cassazione, sentenza n. 1588 del 23 gennaio 2018