Compravendita - Fisco
15/02/2018
Se il conto arriva all'acquirente vale anche per il venditore


La tempestiva notifica della cartella di pagamento all’obbligato principale, nel termine previsto dall’articolo 25 del D.P.R. n. 602 del 1973, impedisce la decadenza dal diritto alla riscossione anche nei confronti di condebitori solidali cui l’atto non sia stato notificato o sia stato invalidamente notificato, consentendo all’agente della riscossione di procedere alla notifica, o alla sua rinnovazione, anche dopo lo spirare del termine stabilito ex lege.
Corte di Cassazione, sentenza del 1° febbraio 2018 n. 2545