Notizie
22/05/2018
Le compravendite di abitazioni in Italia nel 2017


Il volume di compravendite di abitazioni in Italia nel 2017 ha fatto registrare per il comparto residenziale un incremento annuo del +4,9% rispetto al dato del 2016.
Gli andamenti e la distribuzione dei volumi di scambio per macro aree geografiche evidenziano, nel 2017 rispetto al 2016, rialzi più accentuati nelle aree del Nord Ovest, dove si concentra oltre un terzo del mercato nazionale, +5,3% e del Sud, +5,8%. L’incremento minore, +3,5%, si registra nel Centro che rappresenta una quota di mercato pari a circa il 21%. Infine, sono in linea con il dato nazionale i rialzi nel Nord Est e nelle Isole.
L’analisi condotta nel dettaglio dei comuni capoluogo e non capoluogo mostra come la crescita complessiva, osservata a livello nazionale, sia lievemente maggiore nei comuni non capoluogo, +5,2%, rispetto alle compravendite nei capoluoghi, +4,4%. Tra le diverse aree del paese, i comuni non capoluogo nel Sud presentano l’incremento più elevato, +6%; di contro, nei capoluoghi del Centro e del Nord Est la crescita si attesta al 3,2%.
Il Rapporto Immobiliare 2018, dedicato al settore residenziale, è stato realizzato dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate (OMI), in collaborazione con l’Associazione Bancaria Italiana.
Per il prossimo futuro gli analisti prevedono un perdurare della crescita moderata degli scambi di abitazioni e probabilmente una condizione di stazionarietà sul versante dei prezzi.
Fonte: Agenzia delle Entrate