Notizie
21/08/2018
Falsi messaggi di posta elettronica sui rimborsi del canone RAI


Attenzione ai messaggi di posta elettronica in nome dell’Agenzia delle Entrate che, dietro la comunicazione di un rimborso del canone TV, nascondono un tentativo di truffa a danno dei cittadini.
Negli ultimi giorni sono state segnalati dei falsi messaggi di posta elettronica, apparentemente provenienti dall’Assistenza servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate, ma in realtà inviate da un indirizzo contraffatto non riconducibile al Fisco. L’oggetto del messaggio è “Re: Rimborso Rai – A8005W”; nel testo del messaggio di posta elettronica si comunica il riconoscimento di un parziale rimborso del canone RAI per un importo di € 14,90, per ottenere il quale si rimanda alla sottomissione di una richiesta sull’indirizzo web del sito dell’Agenzia delle Entrate che in realtà nasconde un collegamento ad un sito fraudolento (www.area-agenzia-en.info).
Oggetto del messaggio di posta elettronica e importo del fantomatico rimborso possono variare, ma in ogni caso i messaggi in questione non provengono da un indirizzo direttamente collegato al Fisco e nascondono un evidente tentativo di truffa.
L’Agenzia delle Entrate raccomanda pertanto di cestinare immediatamente questi messaggi, di non cliccare sui collegamenti presenti e, soprattutto, di non fornire i propri dati anagrafici e gli estremi della propria carta di credito nella pagina web indicata nella mail.
L’Agenzia delle Entrate non invia comunicazioni via posta elettronica relative ai rimborsi; sul sito internet www.agenziaentrate.gov.it nella sezione Pagamenti e Rimborsi, si possono consultare le modalità corrette per ricevere un rimborso fiscale.
Fonte: Agenzia delle Entrate